Io e la fotografia abbiamo stretto amicizia non molto tempo fa, anche se ho ancora vivo il rito di caricare i rullini 36 pose nel buio dello sgabuzzino sulla Yashica Electro 35 di mio padre con la paura che il negativo si potesse sganciare da un momento all'altro. 
Oggi l'emozione di quei riti con le moderne reflex è solo un ricordo, ma la magia del processo fotografico rimane, con l'aggiunta della teoria e della tecnica fotografica appresa solo con l'avvento del digitale. 


La mia prima macchina una Fuji s5000,  una bridge lontana anni luce dalle attuali reflex.
Il passaggio al mondo reflex è avvenuto grazie alla piccola di casa Nikon,  una d3000 con la quale ho martellato di foto le mie due nanette, che avranno quando saranno grandi un patrimomio di qualche decina di migliaia di scatti. Ad oggi i miei generi fotografici preferiti sono il ritratto e lo  Street/Urban generi con i quali riesco ad entrare in sintonia con i soggetti e i luoghi fotografati anche se non disdegno sperimentare con altri generi. 


L'idea di riprendere in mano un'analogica e iniziare a sviluppare i  rullini mi intriga sempre più. .. magari se qualche altro pazzo si aggiunge a me..... chissà..
Da qualche anno ho scoperto come coniugare la  passione per la fotografia con quella dell'insegnamento.
L'incontro con Ivan Cortellessa, dal punto di vista fotografico, è stato il perfetto coronamento per queste due passioni.